immagini, pensieri, curiosità, felinità varie…

lunedì 12 novembre 2012

SPEEDY

Non ci sonon molte parole per descrivere Speedy, perché non era una gatta particolarmente socievole con noi altri gatti, e si era guadagnata il nome Speedy, per la sua velocità, nonostante una grossa menomazione alla zampa anteriore, che la costringeva ad appoggiarsi al "gomito" per camminare o addirittura di saltare su le tre sole zampe. Di origini calabresi (trovata in strada da cucciola con una zampa storpia e i soliti occhi cisposi dovuti a un'influenza) fu adottata e trasferita poi a casa nostra dove tutti noi gatti la rispettavamo, perché capiva sempre nell'attimo esatto in cui i tipi strani si alzavano, che era ora di mangiare. Il cibo era la sua fissazione, fin da piccola, e quando pensava che fosse ora di mangiare, non smetteva mai un attimo di miagolare e richiamare a raccolta tutti noi, come una campanella del rancho. E' stato un tumore, un tumore alla bocca, che ha messo fine alla sua fame infinita. Ci mancherà soprattutto la sua testardaggine che l'ha aiutata in tutti questi anni ad andare avanti nonostante i suoi continui malanni. Una vera meridionale, come il tipo strano amava bonariamente chiamarla (terrona!). Addio Speedy




2 commenti:

  1. Un saluto a Speedy, un'altra amichetta che se ne va...e un saluto a voi.

    RispondiElimina
  2. Addio Speedy,ci mancherai.

    RispondiElimina